Zanzare-vampire: “donatore” o “repellente”?

Mentre alcune trasmissioni mettono in onda raccapriccianti storie di comunità Gotiche di neo-vampiri nelle quali i giovani si bevono reciprocamente il sangue (un fenomeno che andrebbe affrontato non sicuramente spettacoalrizzandolo ed incentivandolo, ma cercando di deodificarlo e di capirene le ragioni profonde), la maggior parte di noi è alle prese con altri vampiri più quotidiani, rispetto ai quali può presentarsi o come ghiotto donatore-vittima o come repellente.

Indubbiamente, per quanto abbiano diritto anch’esse ad esistere e vivere, le zanzare, sono una minaccia per il nostro Wellthiness per vari motivi.

In termini di Wellness, prima di tutto perchè ci creano il rinomato fastidiosissimo prurito o, in alcuni casi, persino effetti al limite del patologico.

In quanto a Healthiness-Salute, anche perchè non ci lasciano dormire di notte o ci costringono a ricorrere a repellenti, non di rado più dannosi per la salute che non la semplice puntura dell’insetto.

Per quanto concerne la Felicità-Happiness, perchè ci rovinano le belle, romantiche o spensierate serate estive con l’angoscia delle pizzicate, dell’indossare i repellenti, del dover sostare in ambienti maleodoranti (citronella etc…).

 Che le zanzare in cerca di prede da assalire preferiscano i grassi e gli alti non può sorprendere.

Ciononostante gli scienziati hanno dato una veste scientifica anche a tale intuizione trovando che le persone alte e grasse sono vittime più probabili dei volatili assetati di sangue.

Il motivo potrebbe sembrare ovvio: sono vittime predilette perchè rappresentano obiettivo più grande, ma l’analisi degli studiosi ci offre anche qualche curiosità in più del semplice buon senso comune…

Inoltre lo studio che ha esaminato le preferenze “alimentari” dei fastidiosi insetti estivi, ha dimostrato che le donne sembrano reagire molto più alle zanzare rispetto agli uomini.

Il risultato è giunto alla fine di uno studio eseguito dagli scienziati della Aberdeen University e la Rothamsted Research a Hertfordshire che hanno domandato a 300 persone delle Highlands, quanto spesso venivano pizzicate dalle zanzare ed hanno incrociato le loro risposte con i dati sulla loro salute e gli stili di vita.

Ne è emerso che tutte le donne sovrappeso o obese vengono pizzicate dalle zanzare.

La stessa correlazione non si riscontra tra gli uomini: il loro fattore principale non è il peso ma l’altezza. Il 90% degli uomini più alti di 1,83 m è pizzicato, di contro al 70% di chi è  1,72m.

Lo studio ha concluso: “Le zanzare, si sa, sono abituate a riposare sulle piante e, più ci si sposta in alto, più aumentano. Quindi è possibile che quando sono in cerca di una vittima adatta, partendo dall’alto trovano prima le persone più alte di un gruppo”

“Inoltre, più una persona è un bersaglio ben visibile per la zanzara, più ha possibilità di essere colpita anche perchè emana più quantità di calore, umidità ed altre sostanze chimiche attrattive, come l’anidride carbonica”

“Questo ci aiuta a capire come le zanzare interagiscono con noi e ci dà molti indizi su come identificare le persone che sono naturalmente repellenti per le zanzare” spiega James Logan, dell’Aberdeen Unversity.

“Abbiamo compiuto questa ricerca come un’estensione di un progetto di studio per sviluppare un repellente per zanzare.”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: