Questioni di cervello: una mano o un occhio possono essere più motivati degli altri…

Il lavoro che compiono le due parti del nostro cervello è oggetto di ampie riflessioni ed indagini nelle quali emerge sempre più in modo evidente l’esigenza di un’armonia tra loro ed, anche, lo shift antropologico con la preminenza del lobo destro sul sinistro.

Ma come il nostro cervello reagisce al mondo esterno? Come posiamo motivarlo? E motivandolo possiamo sortire effetti diversi tra la parte sinistra e destra?

Uno studio ha dimostrato che le reazioni agli stimoli di motivazione sono molto differenti da un emisfero all’altro e, di conseguenza, anche una parte del nostro corpo può essere più motivata dell’altra.

Gli psicologi, fino ad ora, erano convinti che la motivazione fosse un processo conscio del tipo: “sai che vuoi qualcosa, quindi cerchi di ottenerla”.

Ma in una ricerca precedente, Mathas Pessiglione, del Brain n Spine Institute di Parigi, ed i suoi colleghi hanno suggerito che la motivazione potrebbe essere subconscia.

Così è parso che quando la gente  vede immagini subliminali, sebbene non sappia di averle viste, si sforza sempre più per raggiungere un risultato maggiore.

Ciò ha messo in luce il fatto che la motivazione non deve essere conscia: il nostro cervello può decidere come vuole qualcosa senza un imput diretto dalla nostra mente conscia.

La nuova ricerca ha dimostrato che non è necessario che entrambi gli emisferi del cervello siano motivati e che ci sia un accordo tra le due parti. I ricercatori hanno poi voluto vedere se potevano andare ancora più a fondo per capire se si possa motivare una sola parte del cervello alla volta.

La loro indagine ha confermato l’ipotesi provando che sia possibile per motivare un solo lobo del cervello  e, quindi, anche che si può motivare in modo indipendente anche una sola parte del corpo.

“Questo cambia la concezione che abbiamo della motivazione- spiega Pessiglione-. Si tratta di un’idea connessa con il fatto che la tua mano sinistra, per esempio, può essere più motivata della tua mano sinistra”.

Questa prima ricerca, secondo Pressiglione, aiuta gli scienziati a capire come i due emisferi cerebrali si comportino nella gestione e la guida dei nostri comportamenti. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: