IL DOLORE E’ IL FILO CON CUI LA STOFFA DELLA GIOIA E’ TESSUTA (Henri De Lubac)

Nel grande tessuto che è la nostra esistenza, la trama e l’ordito delle esperienze che la compongono, è impossibile separare in modo totale e definitivo la tristezza dalla felicità, il dolore dalla gioia, la sofferenza dal piacere.

Ciò non significa che viviamo in un mondo grigio, nel quale non è più possibile separare o discernere il bene dal male, il positivo dal negativo, ciò che ha valore da ciò che non ne ha, come accadeva nel manicheismo illuministico e positivista.

Tutto è più complesso, più meticciato, ma anche l’et…et del relativismo postmoderno, stanno ormai diventando obsoleti.

La nuova era del Wellthiness è basata sul principio dell’unità-nella-molteplicità che ricongiunge tutto, anche gli opposti e le apparenti contraddizioni, su un piano superiore.

Ciò consente di risolvere molti aspetti altrimenti inspiegabili ed ingiustificabili.

Tra gli altri c’è anche il misterioso fatto di come sia possibile una felicità in malgrado l’intrecciarsi di gioia e dolore, di patimenti e piaceri, di benessere e sofferenza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: