INTERNET E’ UNA PIPPA PLANETARIA, UN COLLETTORE DELLE FRUSTRAZIONI DI MILIONI DI PERSONE (Bruno Gambarotta)

Le possibilità che ci offre Internet sono strabilianti: ci rende fisicamente presenti, sebbene in forma di immagine, persone lontanissime, ci consente di scambiarci video e documenti, di condividere emozioni e sensazioni, di confrontarci, esprimerci e chiedere consigli, di ascoltare la musica e di acquistare merci, di costruire prodotti su misura e di misurare le nostre abilità relazionali, di entrare in mondi virtuali e di scoprire quanto accade, proprio ora, al di là del globo reale…

Internet è, a tutti gli effetti, per molti di noi, una parte del nostro io,  un’estensione del nostro corpo, una componente della nostra vita, uno strumento importante, quando non fondamentale.

Alcuni lo vivono come una preziosa fonte di informazioni e dati, un più o meno profittevole strumento di business, come punto di ritrovo, di socializzazione, un mondo parallelo nel quale rifugiarsi…

Quando qualche anno fa iniziavano a comparire i primi blog, erano definiti come diari online e, di fatto, erano proprio piccole bolle di intimità, nelle quali ognuno si raccontava, quasi noncurante della presenza degli altri… eppure gli altri c’erano, lo guardavano, lo giudicavano…

Con l’interazione Internet è diventato anche un importante canale per veicolare in modo multidirezionale, non più solo one-way, informazioni, per conversare, per colloquiare, per confrontarsi… per raccontarsi esperienze, per confortarsi reciprocamente, per capire e scoprire che non siamo soli, che non siamo diversi, che tanti altri vivono situazioni analoghe alla nostra e, magari, le affrontano in modo differente o possono darci dei suggerimenti…

Di fatto Internet è spesso un canale di ansie, di frustrazioni, di dolori, di paure, di timori… ma fermarci a considerarlo tale è vedere solo il bicchiere mezzo vuoto ed ignorare il mezzo pieno.

Può diventare un’ossessione, magari persino planetaria, ma siamo noi a renderlo tale, perchè non gli diamo il giusto peso. Altrimenti è un canale. Niente di più.  

Certo, è un potente strumento nelle mani di tutti per condividere le frustrazioni, le angosce, le sofferenze, e, di conseguenza, anche per denunciare i soprusi, per rivendicare i propri diritti…

Ma è anche vero che nella sua rete di collegamenti possiamo iniettare una linfa vitale, con messaggi positivi, di speranza, di empatia, di solidarietà, di carità, di amicizia, di amore…

Come sempre… dipende tutto da noi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: