I gruppi con più donne sono più “sensibili socialmete” e con una maggiore “intelligenza collettiva”

Una serie di recenti studi ha dimostrato che i gruppi composti in prevalenza da donne sono anche più ‘sensibili a livello sociale’ e, pertanto, anche i più efficienti ed efficaci.

Un gruppo è più efficace se contiene le persone che sono “più sensibili socialmente”, il che significa, qui, chi riesce meglio a discernere le emozioni dalle facce della gente.

Ed è ampiamente appurato che la maggiore sensibilità a cogliere le emozioni e l’inclinazione a decodificare in modo migliore i messaggi di comunicazione non verbale, sia una prerogativa prevalentemente femminile.

“Forse è per questo che i gruppi con più donne hanno maggiori probabilità di eccellere”, sottolinea Anita Williams Woolley, esperta di intelligenza collettiva presso la Carnegie Mellon University di Pittsburgh.

Inoltre, a detta della studiosa, “i team particolarmente intelligenti si contraddistinguono per un più frequente dialogo tra i loro membri.”

“Mentre il nostro mondo sta diventando sempre più piatto ed interconnesso, non è poi molto importante considerare ciò che un individuo può compiere da solo, ma, piuttosto, quanto può fare con gli altri, in modo collettivo”.

Sulla base di tutto ciò, è stata eseguita un’indagine, per capire l’impatto e le correlazioni della presenza femminile, della sensibilità sociale e dell’intelligenza collettiva nelle prestazioni di equipe.

I volontari coinvolti nella ricerca sono stati divisi, in modo casuale, in gruppi che andavano dalle due alle cinque persone. 

Poi è stato chiesto a loro di svolgere alcuni compiti semplici, come risolvere un puzzle visivo.

I risultati hanno rivelato che certi gruppi sono stati migliori in tutti i tipi di attività proposte.

Ciò, secondo Wolley, è la “prova principale in supporto della nozione di intelligenza collettiva”.

In seguito, i gruppi sono stati invitati a cimentarsi in attività più complesse, come giocare ad un video game contro un avversario immaginario e risolvere un problema di ricerca-sviluppo

“Come prevedibile, i punteggi ottenuti dall’intelligenza collettiva dei gruppi hanno anticipato come se la sarebbero cavata nelle situazioni più complesse”, ha aggiunto, Woolley.

E, poi ha anche aggiunto che “Questa ricerca può offrire un orientamento su come si sviluppano le situazioni in circostanze di vita reale, specialmente in alcuni ambiti, quali le imprese e le forze armate, che sono impostate sul consenso”.

Allo stesso modo, tali risultati potrebbero servire ed aiutare chi è in  terapia di gruppo, secondo Bonnie Jacobson, una psicologa clinica a New York City.

Lo studio, prova, inoltre, che le società umane, analogamente a molte specie animali, possono funzionare meglio in gruppo, piuttosto che quando i loro membri agiscono individualmente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: