Sentire l’odore della luce?

Percepire non soltanto visivamente ma anche olfattivamente la luce, da oggi, non è più una semplice sinestesia letteraria in quanto i neurobiologi dell’Università di Harvard hanno creato dei topi che, “annusando” la luce, ne sentono l’odore.
 
Si tratta di uno studio che potrebbe aiutare i ricercatori a comprendere meglio le basi neurali dell’olfatto.
Venkatesh N. Murthy con i colleghi di Harvard e del Cold Spring Harbor Laboratory stanno lavorando sulla luce, per applicarla al neonato campo dell’optogenetica e trovare una risposta alla questione di come le cellule nel cervello riescono a distinguere gli odori.
Le tecniche Optogenetiche integrano le proteine reattive alla luce in sistemi che, normalmente, non percepiscono input luminosi ma di altro genere.
Murthy ed i suoi colleghi hanno integrato le proteine chiamate channelrhodopsins, nel sistema olfattivo di un topo particolare appositamente creato affinché i suoi percorsi olfattivi siano attivati non da odori, ma dalla luce.
Il roditore creato optogeneticamente ha consentito agli scienziati di individuare e descrivere il pattern di attivazione nel bulbo olfattivo, la regione del cervello che riceve le informazioni direttamente dal naso.
Dato che gli input luminosi possono essere facilmente controllati, gli studiosi sono stati in grado di progettare una serie di esperimenti volti a stimolare specifici neuroni sensoriali nel naso e riuscedo, così, ad osservare i diversi modelli di attivazione nel bulbo olfattivo.
L’organizzazione spaziale delle informazioni olfattive nel cervello non spiega del tutto la nostra capacità di sentire gli odori. 
L’organizzazione temporale delle informazioni olfattive getta un’ulteriore luce sul modo nel quale percepiamo gli odori.
Oltre a caratterizzare l’organizzazione spaziale del bulbo olfattivo, il nuovo studio mostra come i tempi dell'”annusare” giocano un ruolo importante nel modo nella percezione olfattiva.
Così, la ricerca in questione ha implicazioni non solo per studiare, in  futuro, il sistema olfattivo, ma, più in generale, per comprendere alcuni circuiti neurali alla base di altri sistemi.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: