La paura di una contaminazione nucleare scatena il panico e l’allarme iodo

Le esplosioni, gli incendi ed i crolli parziali nella centrale di Fukushima hanno alimentato una crescente preoccupazione e paura per l’impatto che potrebbe avere sulla salute di tutti noi un’eventuale epilogo negativo delle disperate operazioni di contenimento di una catastrofe nucleare nel Giappone post-terremoto e tsunami.

Oltre che nello stesso Giappone, in molti altri paesi, con capofila la Corea, Hong Kong, le Filippine, le Hawaii e gli Stati Uniti si sta registrando un’immensa proliferazione di richieste di ioduro di potassio.

Nei soli USA le vendite di pillole di ioduro di potassio hanno già triplicato la media annuale, mentre in molti paesi di area pacifica le scorte sono già esaurite.

Nella corsa all’accaparramento, ci sono già anche i primi casi di speculazione con una confezione di 14 pillole mnessa all’asta su eBay con offerte che raggiungono fino a $ 540.

Per cercare di chiarire quale sia la reale situazione è dovuta intervenire direttamente l’Organizzazione Mondiale della Sanità con un comunicato che esorta alla calma.

La sua preoccupazione per la corsa all’acquisto di composti medicinali a base di iodio è accentuata dal fatto che molti stanno assumendo in modo autonomo composti di iodio i quali, se non somministrati sotto il controllo medico, possono avere serissimi effetti collaterali.

Così, l’OMS sulla sua pagina di Twitter, ammonisce: “Consulta il tuo medico prima di prendere pillole di iodio. Non fare l’automedicazione!”

“Le pillole di iodio non sono antidoti a tutte le radiazioni e non offrono alcuna protezione contro elementi radioattivi come il cesio” o altre sostanze pericolose emesse durante un’emergenza nucleare, ha esplicitato l’agenzia sanitaria delle Nazioni Unite, sottolineando che, inoltre, lo iodio è estrememente pericoloso per la salute di alcune persone, incluse le donne in gravidanza.

L’OMS ha anche messo in guardia contro il bere o dall’applicare liquido iodio sulle ferite in Asia.

“È pazzesco, la gente è impazzita per quello che sta accadendo in Giappone. Tutti vogliono pastiglie di iodio, ma la maggior parte delle farmacie non ne ha più”, ha affermato a Kuala Lumpur il farmacista Paolo Ho.

“Girano email folli nelle quali si dice che è possibile utilizzare la soluzione di iodio antisettico, mettendola intorno al collo, per contribuire a ridurre l’assorbimento di radiazioni”, ha aggiunto.

Circolano anche vari SMS, specialmente in Cina, a Hong Kong e nelle Filippine, che riportano, come una “Newsflash” BBC, un’esortazione agli asiatici a “prendere le necessarie precauzioni”, tra le quali rifugiarsi in luoghi chiusi e strofinare la zona del collo vicino alla tiroide con iodio.

“Questa cosa ha causato il panico soprattutto nelle Filippine,” ha sottolineato un sito web della BBC News.

L’Osservatorio di Hong Kong, organo ufficiale del governo, ha sottolineato che i livelli di radiazione nel territorio cinese sono “normali”.

“La voce che la radiazione sta colpendo Hong Kong è infondata”, ha detto.

Stephen Tsui, un esperto di biomedica della Università cinese di Hong Kong, ha descritto il rischio di contaminazione al di fuori del Giappone come “basso” ma ha detto che “tutti i paesi potrebbero essere interessati” nella regione se l’impianto di Fukushima dovesse collassare”.

Come sempre, nei momenti di crisi che mettono a repentaglio la nostra vita, siamo molto più deboli, sotto il punto di vista emotivo e suggestivo, quindi rischiamo di lasciarci manipolare dagli interessi delle farmaceutiche o di chi non ci pensa due volte ad usare le nostre ansie ed i nostri timori per specularvi.

Purtroppo la comunicazione, in simili frangenti, diventa un boomerang che può indurci a scelte sbagliate, anche pericolose per la nostra salute e per il nostro Wellthiness. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: