L’elfizzazione della società? Un fenomeno curioso

L’”elfizzazione” è un curioso fenomeno che si sta registrando, tra i giovani appassionati di sci-fi in Arizona.

Molti appartenenti alle ultime generazioni si stanno sottoponendo ad interventi di chirurgia estetica per avere le orecchie a punta come dei folletti, noncuranti che si tratti di una pratica irreversibile.

Con l’intervento, la cartilagine delle orecchie viene tagliata e modellata in modo tale da renderle a punta, prendendo ispirazione proprio dalla mitologia celtica.

Un artista di Body Modification, Steve Haworth di Phoenix, commenta il fatto notando che un numero crescente di persone sta cercando di canalizzare il proprio elfo interiore andando da lui per sottoporsi alla procedura irreversibile, per un costo complessivo di 600 dollari.

“C’è un sacco di gente là fuori che hanno una particolare visione interiore di se stessa e che vuole esprimere chi è al suo interno trasformando anche il proprio aspetto fisico, così da poterlo comunicare a chi sta attorno a loro”, afferma Haworth.

“Dal canto mio, sono molto felice di essere un artista in grado di fornire questo genere di servizio”, aggiunge orgoglioso.

A parte la dimensione estetica, alcuni medici avvertono che tagliare la cartilagine può provocare malformazioni dell’orecchio e pericolose infezioni che possono distruggere le orecchie nel giro di pochi giorni.

A differenza dei tatuaggi e del piercing, la procedura è anche irreversibile oltre che estremamente dolorosa.

Ma chi sono gli elfi? E come possiamo leggere una forma di “elfizzazione” della società?

Gli elfi sono delle figure che appartengono, prevalentemente, alla mitologia norrena e rappresentano, simbolicamente, le forze degli elementi e della natura. In particolare, l’acqua, la terra, il fuoco e l’aria, non meno che i fenomeni atmosferici.

Si tratta di creature che vivono perlopiù in alberi, boschi e foreste, celebrando così, il profondo legame proprio con Madre Natura, considerata un grande spirito eterico, un’entità superiore dalla quale vengono tutti i viventi.

Dall’aspetto umanoide, con corpi molto esili e slanciati, sono esseri che emanano e trasmettono una sensazione di profonda, speciale serenità. Malgrado il loro aspetto gracile, sono estremamente forti, con una vista ed un udito straordinari. Hanno una vita estremamente lunga e la vecchiaia non intacca la loro bellezza e sono immuni da qualsiasi malattia. Glabri, con i tratti tipicamente ariani (biondi con gli occhi azzurri, si distinguono per avere le orecchie a punta, perla voce molto chiara ed intensa, per le facoltà telepatiche, l’intelligenza e l’eccezionale sintonia con la natura stessa non meno che la capacità di esercitare una serie di poteri magici. A chi è pro di  cuore e di mente possono persino donare oggetti magici.

Non bisogna esercitare molto la fantasia per capire che una simile descrizione ha molti tratti in comune con l’avvento di una nuova generazione di uomini, antropologicamente diversi dal passato, dotati di nuove facoltà, di nuove sensibilità, di nuovi valori. Molto più attenti alla natura, all’ambiente, all’empatia, alla comunicazione (non verbale), molto più sensibili alle facoltà ed ai talenti rimasti a lungo nascosti, offuscati dalla ricerca estrema della razionalità, della logica, dell’intelletto.

Annunci

6 Risposte to “L’elfizzazione della società? Un fenomeno curioso”

  1. Sarà, immagino, la solita moda passeggera. Una scelta di vita molto visibile ed indelebile un pò come i tatuaggi. Chissà…

  2. Noto anche che tutto ciò riguarda le tradizioni Celtiche attirano molto. Sarà magari la tendenza di una certa classe politica, almeno in Italia, per questioni meramente egoistiche?

    • Io darei un’altra chiave di lettura, a priori rispetto alla tua. Si tratta di n fenomeno molto più profondo è il bisogno di ri-radicamento, di recupero selettivo del passato, dpo decenni che abbiamo cercato di cancellare le nostre origini, di disincantare la vita e la quotidianità… Un fenomeno che si riconduce anche ai forti trend alla ecosensibilità, alla coscienza collettiva…
      Poi ognuno è libero di dare interpretazioni politiche o di altro genere…

  3. Aldo Cannavò Says:

    Le varie mode giovanili hanno lo scopo di dare all’individuo una sua identità. Esiste in ciò la confusione che si fà fra essere ed apparire.Penso che il giovane che si prefigge un programma per il suo futuro e comprende di poterlo realizzare non è tentato dalle varie mode,poichè si identifica con la sua stessa personalità,che non ha bisogno di alterazioni.

  4. non capisco perchè si debba necessariamente assomigliare a qualcuno elfi o quantaltro, e mai essere se stessi, che sarebbe la cosa migliore.

  5. secondo me una “particolare visione di vedere noi stessi” è quella di imparare a rispettare il nostro corpo così come è

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: