Il misterioso Ronzio colpisce un villaggio in UK

Talvolta accadono dei fenomeni curiosi, misteriosi, che molti vivono in prima persona ma nessuno riesce a spiegare, il che li rende ancora più inquietanti, degni della nota serie televisiva X-Files.

All’interno di questa categoria di eventi rientra anche l’inspiegabile fatto noto come il “Ronzio”.

Si tratta di un rumore misterioso, di origine ignota, che colpisce, più o meno a lungo, alcune località.

Il villaggio di Woodland, nella contea di Durham, UK è l’ultima comunità ad esserne vittima.

Woodland è un piccolo centro formato da una strada principale circondata da terreni agricoli.

I 300 abitanti sostengono che ogni notte un rumore simile a un motore di automobile diesel li tiene svegli ormai da più di tre mesi.

Kevin Fail, che vive nel villaggio, afferma: “è un incrocio tra un ronzio e un fischio. Un rumore elettrico come di un generatore di elettricità e dei cavi di energia elettrica. Ma qui da noi non c’è niente di tutto questo”

La loro versione del “Ronzio” si manifesta in modo costante, immancabilmente, da mezzanotte fino alle 4 e, ed, ovviamente, impedisce a tutti di dormire.

“La situazione è davvero pesante perché dopo una due, dieci, cinquanta notti di insonnia è difficile poi avere una vita normale e, oltretutto, questo rumore fastidioso ti lascia un altro ronzio in testa per il resto della giornata”, spiega Marylin Grech, un detective in pensione

Talvolta il suono diventa tanto forte che tremano e vibrano persino i mobili ed i letti nelle abitazioni.

“Certe notti siamo a letto e sentiamo che il letto inizia a tremare, è insopportabile e inquietante”, prosegue Grech .

Nonostante l’intensità del rumore, però, nessuno riesce a trovarne la fonte ed anche le autorità investigative alle quali si è rivolta la comuità non sono in grado di risolvere il mistero.

“In alcune zone della casa” puntualizza Grech, “si può sentire più forte. Viene sicuramente da fuori, è nell’aria, è tutto intorno. Vibra in tutta la casa. Abbiamo tolto la corrente elettrica in casa per provare a capire se fosse questa a causare il rumore. Niente da fare: il rumore continuava, quindi non è questo, deve essere causato da qualcosa di diverso”.

Woodland, però, non è che l’ultimo di vari casi analoghi di comunità che denunciano l’esistenza di rumori misteriosi e fenomeni inspiegabili.

Molti hanno ipotizzato che si possa trattare di acufene, un disturbo della capacità uditiva che porta a sentire rumori e suoni fastidiosi, ronzii o fischi.

Ma, come precisa anche Grech, “Sono sicuro che non è solo nella mia testa questo rumore perché se mi tappo le orecchie non lo sento più.”

Invero, anche tutte le indagini mediche compiute nelle varie parti del mondo dove si è rivelato il fenomeno, hanno dimostrato, con certezza, che non si tratti di acufene: il suono non viene da dentro la testa della gente ma dall’esterno.

Allo stesso modo a Woodland, come altrove, è stato escluso che il rumore sia causato da fabbriche, generatori o macchinari vari.

Di fatto nel villaggio britannico, non ci sono piloni, fabbriche o miniere abbandonate nelle vicinanze che possano giustificare il rumore.

Risposte al evento anomalo non vengono nemmeno dalle autorità civili che, al momento, restano vaghe e sfuggenti.

Gary Hutchinson, della protezione ambientale di Durham County Council, ha dichiarato: “Posso confermare che abbiamo ricevuto una chiamata riguardante un ronzio nella zona di Woodland precedente il 1 ° giugno. Ora stiamo svolgendo ulteriori indagini prima di decidere come procederemo”

Altrettanto restia ad esprimersi sul Ronzio è la scienza.

Perciò, nell’impossibilità di capire quanto accade, sono nate anche una serie di teorie cospirative che chiamano in campo, di volta in volta, dagli extraterrestri  a non precisati esperimenti del governo.

La storia del Ronzio ha già molti anni alle spalle.

Il primo caso noto si è verificato a Bristol nel 1970, dove il rumore insopportabile denunciato da più di un migliaio di persone ha causato molte situazioni di epistassi, insonnia e mal di testa, sino a portare un uomo al suicidio.

Poi, come era iniziato, il rumore è scomparso  misteriosamente e la sua origine non è mai stata spiegata.

L’episodio più famoso è a Taos, nel New Mexico, il fenomeno è comparso nel 1991 e  dura ancora.

Un’indagine del 1994 ha dimostrato che il Ronzio era udibile solo dall’11% della popolazione. Questo perchè, gli scienziati hanno scoperto, che il Ronzio ha una frequenza di 66Hz ed un volume molto basso che può essere percepito solo da alcune persone.

Un altro antecedente è stato a Largs, in Scozia, negli anni ’90 dove il Ronzio ha causato seri problemi di salute a gran parte della popolazione.

Molto studiato è anche il Ronzio di Auckland, in Nuova Zelanda, che, però, a sua volta, non ha ancora trovato nessuna debita spiegazione, come mostra il video. 

Il Ronzio della Big Island delle Hawaii si distingue per essere collegato all’attività vulcanica e per essere sentito a molte miglia di distanza. la curiosità è che, secondo gli hawaiani, il fenomeno è, prevalentemente, sentito dagli uomini piuttosto che dalle donne.

Il Ronzio è, dunque, uno dei fenomeni misteriosi con un forte impatto sensoriale cha, malgrado le evidenze, nessuno ha ancora saputo giustificare in modo plausibile meritando, così, il titolo di XFile.

Una Risposta to “Il misterioso Ronzio colpisce un villaggio in UK”

  1. […] alcuni suoni della realtà che ci circonda possono non essere identificati, come nel caso del misterioso Ronzio, allora, gli sorge il sospetto che si tratti di una disfunzione dell’apparato auditivo, ma […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: