Rispecchiare e imitare gli altri può avere un brutto riflesso su noi

L’imitazione e l’emulazione può essere la più sincera forma di adulazione, ma l’incapacità di adottarla nei momenti giusti e con le persone giuste ha un suo prezzo.

Come tutti sappiamo, quando vogliamo prenderci gioco di qualcuno, un mezzo molto semplice è di imitarlo il che, non di rado, infastidisce il soggetto in questione.

Eppure una moderata forma di mimesi può agire come una sorta di “collante sociale” nei rapporti umani. Favorisce le relazioni e la fiducia reciproca oltre ad indicare ed aumentare coesione.

Due persone che si amano, si apprezzano o sono in sintonia, spesso inconsciamente rispecchiano i modi di fare l’una dell’altra. È un fenomeno quasi impercettibile (si piegano in avanti in sincronia, accavallano le gambe allo stesso modo…), il che rafforza il loro legame.

I vantaggi del linguaggio del corpo nella forma del ricalco posturale mimica sono stati confermati da numerosi studi psicologici.

E, nella cultura popolare, il rispecchiamento è spesso utilizzato come strategia per flirtare o avere un appuntamento di successo, per chiudere un contratto di vendita o ottenere un buon risultato ad un colloquio di lavoro.

Ma una nuova ricerca suggerisce che il ricalco posturale può non portare sempre a risultati sociali positivi.

In realtà, a volte, pare che sia meglio e più intelligente astenersi dall’imitare o rispecchiare il proprio interlocutore.

Lo studio che verrà pubblicato su Psychological Science a nome degli psicologi Piotr Winkielman e Liam Kavanagh e dei filosofi Suhler Christopher e Patricia Churchland, della University of California, San Diego, nota che in situazioni di vita reale spesso ci sono delle difficoltà nel rispecchiamento dei comportamenti tra due persone. Perciò si sono domandati se l’imitazione non porti, talvolta, ad avere un effetto negativo sulla reputazione.

Ossia la domanda è: ci sono casi nei quali, in effetti, un osservatore potrebbe avere meno stima di chi imita il comportamento di un altro?

I risultati di tre esperimenti suggeriscono che il mimetismo è più sfumato di quanto si pensasse e non sempre ed ugualmente vantaggioso per chi rispecchia il comportamento altrui.

“Il mimetismo è una parte cruciale dell’intelligenza sociale”, spiega Winkielman. “Ma non è sufficiente conoscere semplicemente come imitare. È anche importante sapere quando è opportuno mettere in atto il ricalco posturale e comportamentale e quando non lo è. Il successo del rispecchiamento dipende dall’attuarlo con le persone giuste, al momento giusto, per le giuste ragioni. A volte la cosa socialmente intelligente da fare è di non imitare.”

Ai partecipanti allo studio è stato chiesto di guardare diverse interviste videoregistrate. In alcuni video l’intervistatore era cordiale in altri ostile. La gente intervistata nei video o imitavano semplici gesti ed atteggiamenti dell’intervistatore, come toccarsi il mento, accavallare le gambe, oppure no.

Dopo aver visto ogni video, i partecipanti hanno valutato la competenza generale, l’affidabilità e la simpatia dell’intervistato.

Benché ai soggetti studiati no sia stati detto di prestare attenzione alla mimica e non abbiano dato segni di esserne consapevoli, essa ha influenzato in modo considerevole le loro valutazioni: gli intervistati che hanno imitato l’interlocutore ostile sono stati giudicati meno competenti di quelli che non l’hanno imitato.

Vale a dire, agli occhi degli osservatori esterni, il ricalco posturale ha avuto un impatto negativo sulla reputazione di chi lo ha messo in atto ed è stato giudicato, in modo inconsapevole, come una sorta di errore.

In un secondo esperimento, ai partecipanti è stato mostrato lo stesso video, ma senza che si vedesse inquadrato anche l’intervistatore.

Ossia non c’era la possibilità di sapere se fossero in atto o meno dei fenomeni di ricalco comportamentale o posturale, ed i risultati hanno confermato le ipotesi dei ricercatori: “L’effetto negativo non si ha solo per l’imitare una persona con un atteggiamento negativo o ostile, ma si riverbera anche sul linguaggio del corpo che diviene meno efficace”

Un terzo esperimento ha dimostrato che il risvolto negativo dato dal mimare un intervistatore ostile sparisce quando ai partecipanti, prima di guardare il video, vengono date sull’intervistatore informazioni positive, ad esempio che è impegnato in qualche attività umanitaria.

“È quasi come se, quado i partecipanti allo studio sapevano che l’intervistatore ostile fnosse, in fondo, un uomo di cuore e generoso, erano disposti a perdonare chi ne imitava i comportamenti e  gli atteggiamenti” precisa Winkielman.

“La nostra vita sociale è incredibilmente complessa”, prosegue Winkielman, “e, al fine di costruire o mantenere relazioni con gli altri, dobbiamo tenere a mente una serie di fattori. È bello avere la capacità di imitare ma una parte importante dell’intelligenza sociale è anche di sapere come distribuire questa capacità in modo selettivo e sapiente all’interno dei vari contesti, e di capire quando il ricalco possa essere un male per chi lo mette in pratica”.

2 Risposte to “Rispecchiare e imitare gli altri può avere un brutto riflesso su noi”

  1. L’imitazione o l’ostilità sono comportamenti istintivi.Si imita involontariamente chi si stima e si osteggia,involontariamente,chi non si stima o ha espressioni o comportamenti che non si condividono,a meno che non si simuli approvazione per opportunismo. Il comportamento secondo lo yoga,è espressione delle proprie caratteristiche mentali, le quali plasmano anche il nostro aspetto fisico e la stessa fisionomia.Due persone spiritualmente affini hanno anche uguale somiglianza.Ho riscontrato ciò anche in sposi e persone che si amano,le quali spesso hanno espressioni del volto e lineamenti simili.Questo concetto spiega pure le somiglianze fra persone della stessa razza.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: