Le misteriose luci di Marfa… vedere per giudicare

I fenomeni misteriosi, non di raro, si contraddistinguono per essere  difficili da vedere o de esperire ai più, oltre che dall’essere di difficile spiegazione. Così all’arcana causa che ne giustifica l’esistenza, di aggiunge anche un alone di inaccessibilità che spesso alimenta ulteriormente storie, leggende metropolitane, racconti…

In Texas, lungo la U.S. Route 67 sul Mitchell Flat, ad est di Marfa, 

 

COME SI PRESENTANO LE LUCI?

Si tratta di luci dalla forma sferica di colore rosso-arancione. Sono di dimensione e velocità variabile. Generalmente sono ritenute innocue ed, anzi, alcuni raccontano che abbiano aiutato un uomo, che si era perso in una bufera di neve, fornendogli calore ed indicandogli la via per ritornare a casa.
Le luci fantasma appaiono in molti modi diversi a persone diverse. Alcuni giurano di averle viste dividersi per formare sfere separate di luce. Altri sostengono di averne osservato un moto in verticale, dall’alto verso il basso e viceversa. Tutti, però, concordano sul fatto che esse brillano come dolcemente come una stella a volte, per poi illuminarsi sino a raggiungere l’intensità di un semaforo. A volte si accendono e si spengono ad intermittenza.

 

IL REPORT DEL 1883

Nel 1883, viene pubblicato il primo rapporto ufficiale sulle luci di Marfa. Un texano, Robert Ellison, notando delle luci insolite, teme che gli indiani stiano per attaccare la sua casa. Però, dopo aver visto le luci misteriose per un certo periodo di tempo, capisce che non si tratti di indiani malintenzionati ma di qualcosa d’altro.

Di che cosa? C’è da averne paura?

Come spiegare questa inusuale presenza?

L’arcano aumenta quando le luci stsse iniziano a ballare in cielo e spostarsi qua e là in modo caotico attraverso le vaste pianure della zona.

In tempi più recenti, sono state scattate e girati centinaia di foto e video delle luci. Praticamente tutti gli abitanti di Marfa, Texas hanno a disposizione un’esperienza personale sugli avvistamenti di strane luci.

POSSIBILI SPIEGAZIONI

I fenomeni di Marfa sono un classico esempio di luci fantasma che vengono comunemente spiegate da principi scientifici. Ciononostante, danno ancora qualche seccatura agli scienziati che non riescono a capire quale delle varie ipotesi sulla loro causa siano da preferire. Le teorie prospettate sino ad ora spaziano chiamando in causa dal gas metano, al fuoco di Sant’Elmo (una scarica elettro-luminescente provocata dalla ionizzazione dell’aria durante un temporale), passando dai minerali fosforescenti che brillano al buio.

Ma, un più attento studio della situazione di Marfa ha, sistematicamente, disconfermato tutte queste possibilità.

Non c’è nessuna traccia di gas metano né è stato trovato, nella zona, nessun tipo ci minerali fosforescenti.

Quanto, poi, al fuoco di Sant’Elmo è da escludere perché le condizioni a Marfa, non ne favoriscono la formazione.

DOVE VEDERE LE LUCI

Le Luci di Marfa appaiono su quasi tutte le notti dell’anno e migliaia di persone possono testimoniare di averle viste. La popolarità di questo fenomeno ha indotto il Texas Highway Departmetnt a creare un’area speciale (‘Marfa Lights Viewing Area’) ai bordi della strada per osservarlo.

Le luci appaiono dal nulla e dardeggiano per il cielo, danzando attraverso le vaste pianure per il divertimento e lo stupore dei molti curiosi.

QUALI SONO LE TEORIE PLAUSIBILI?

Una possibile spiegazione, comunemente proposta, è che le luci sono il risultato di un fenomeno atmosferico chiamato tunneling. Si tratta di una sorta di miraggio nel quale la luce riflessa da oggetti vicini segue i contorni della terra. C’è una strada vicino a Marfa così le luci delle automobili potrebbero provocare o, comunque, contribuire ad accentuare, lo strano effetto ottico.

Due noti geologi hanno cercato di misurare in modo molto scrupoloso le luci tentando di collegarne la comparsa ai movimenti delle auto nelle vicinanze. Ma, alla fine, sono stati costretti ad abbandonare l’idea di giustificare le luci con i fari delle macchine in quanto le luci osservate “ballavano a varie velocità di partenza e si fermavano a piacimento come un rocker impazzito che si diverte su una sedia a dondolo”.

Un’altra possibile fonte del fenomeno potrebbe essere la luce emessa o riflessa dei pianeti e delle stelle. Ma anche questa strada viene vanificata dl movimento irregolare delle luci di Marfa, di contro alla posizione statica dei pianeti e delle stelle.

L’unico aspetto che potrebbe deporre in favore di questa teoria rispetto a quella dei fari delle automobili, è che le luci di Marfa ci sono da prima che venissero inventate le auto stesse…

VERIFICARE DI PERSONA LE LUCI DI MARFA

Si tratta di un’anomalia che possiamo sperimentare in prima persona, non come tanti altri fenomeni che si conoscono ma nessuno può mai vedere o sentire. Gli abitanti di Marfa dicono che la visione delle luci è un evento normale.

In una qualsiasi notte, ci si può fermare nell’area appositamente allestita, insieme a decine di altri osservatori, per vedere con i propri occhi se queste strane luci siano vere, solo una fantasia popolare, una suggestione collettiva o altro.

2 Risposte to “Le misteriose luci di Marfa… vedere per giudicare”

  1. Anche in uno degli ultimi viaggi nello spazio gli astronauti hanno notato sfere di luce che si spostavano in varie direzioni come se decidessero da sole dove andare. Ci potrà essere qualche collegamento fra i fenomeni?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: