Madre Teresa: l’amore è l’unica cura contro il male peggiore

Mentre si avvicina il Natale, la festa, per eccellenza, che inneggia alla vita, che mette al centro di tutto i bambini, proviamo a riflettere insieme proprio sul Valore della vita.

Lasciamoci guidare in questo piccolo viaggio, da chi ha detto di sì, con tutte le proprie forze alla vita e prendiamo le mosse, oggi, dalle intense valutazioni di una grande ed amatissima santa: Madre Teresa.

Il suo discorso, pubblicato sul Wall Street Journal, nel lontano 1994, malgrado sia di diversi anni fa e si rivolga agli americani, è di estrema attualità culturale e continua a parlare a tutti gli uomini e le donne.

GLI EFFETTI DELL’ABORTO SULLA SOCIETA’

“L’America non ha bisogno delle mie parole per vedere come… (le vostre decisioni) hanno deformato una grande nazione. Il cosiddetto diritto all’aborto ha messo le madri contro i loro bambini e le donne contro gli uomini. Ha seminato la violenza e la discordia nel cuore  dei rapporti umani più intimi; ha aggravato la deroga del ruolo del padre in una società di bambini che sono sempre più orfani di padre; ha rappresentato il più grande dei doni – un bambino – come un concorrente, un’intrusione, un inconveniente; ha, formalmente, accordato alle madri un libero potere sulla vita e la morte dei propri figli.”

L’ABORTO TOGLIE LA LIBERTA’ ALLE DONNE

Ma non è tutto qui, Madre Teresa evidenzia anche altre conseguenze dell’interruzione di gravidanza, spesso sottaciute e mascherate sotto la promessa e la pretesa di una libertà ed indipendenza della donna.

“E, nel concedere questo potere inconcepibile, ha esposto molte donne alle richieste ingiuste ed egoiste, dei loro mariti o di altri partner sessuali. I diritti umani non sono un privilegio conferito dal governo. Essi sono il diritto di ogni essere umano in virtù della sua umanità. Il diritto alla vita non è contingente, non dipende né è basato sul piacere di chiunque altro, nemmeno un genitore o un sovrano”.

L’ABORTO, IL MALE PEGGIORE

E la santa non esita a denunciare l’interruzione volontaria di gravidanza, come uno dei peggiori mali.

“Io sento che il più grande distruttore della pace oggi è l’aborto, perché è una guerra contro i bambini –un’uccisione diretta del bambino innocente-. Un uccisione da parte della madre stessa. E se accettiamo che una madre possa, persino, uccidere il proprio bambino, come possiamo dire alle altre persone di non uccidersi l’un l’altro?”

QUALI ARGOMENTAZIONI CONTRO L’ABORTO?

La riflessione si sposta poi ad una questione molto delicata: Come si fa a convincere una donna a non abortire?

“Come sempre, dobbiamo convincerla con amore e dobbiamo ricordarci che amore significa essere disposti a dare fino a che non fa male. Gesù ha dato anche la sua vita per amarci, così la madre che sta pensando di abortire, va aiutata ad amare. Cioè, le va mostrato sia il male che c’è nel suo piano sia come rispettare la vita del suo bambino.”

Non dobbiamo, dunque, giudicare la donna che pensa di abortire, anzi dobbiamo cercare di capirla, di amarla, di farle sentire il nostro amore, perchè riscopra ella stessa il calore dell’amore che sta cercando di estirpare in sé.

Anche il padre di quel bambino, chiunque egli sia, secondo Madre Teresa, deve essere amato, e responsabilizzato.

ABORTO CHIAMA ABORTO

“Con l’aborto, la madre non impara ad amare, ma uccide anche il proprio figlio per risolvere i suoi problemi. E in quanto all’aborto, si dice che il padre non si deve prendere nessuna responsabilità davanti agli altri per il bambino che ha contribuito a mettere al mondo. Quel padre, in vero, è tale da mettere le altre donne in difficoltà come la precedente. Così l’aborto porta solo più l’aborto. Qualsiasi paese che accetti l’aborto non insegna al popolo ad amare, ma lo a ricorrere a qualsiasi tipo di violenza per ottenere ciò che vuole. Ecco perché l’aborto è il più grande distruttore dell’amore e della pace”.

L’APPELLO DI MADRE TERESA

A questo punto è davvero toccante l’accorato appello della Santa.

“Per favore non uccidere il tuo bambino. Lo voglio io il tuo bambino. per favore, dallo a me. Sono disposta ad accettare qualsiasi bambino che sarebbe stato abortito. Gli troverò una famiglia, una coppia sposata che lo ama, che gli darà modo di essere amato. Solo nella nostra casa di Calcutta, abbiamo salvato più di 3.000 i bambini dall’aborto. Questi bambini hanno portato tanto amore e tanta gioia ai loro genitori adottivi, e sono cresciuti così pieni di amore e di gioia!”

L’AMORE E’ L’UNCA VIA

Le toccanti parole di Madre Teresa sono una dura denuncia, prima ancora che contro una pratica molto diffusa, contro una mentalità, una cultura che, appellandosi ad un delirio di onnipotenza insito nella natura umana, innesca un circolo vizioso di male, una spirale di morte, di violenza, di egoismo… che mina l’esistenza personale e sociale.

Ma, come sempre, il messaggio di fondo di Madre Teresa è positivo. non si limita a mostrarci tutto il negativo, ci indica anche come trasformare un aspetto drammatico in un dono di Dio, irrorandolo con l’amore. Perché solo l’amore per la vita e non l’odio nei suoi confronti, è la fonte di altro amore, la sorgente della gioia, della felicità più vera.

Una Risposta to “Madre Teresa: l’amore è l’unica cura contro il male peggiore”

  1. Aveva ragione madre Teresa.L’aborto è un omicidio del proprio figlio e di se stessi.Insieme al bambino muore la ragione,il discernimento,la propria coscienza.Non si può pensare che chi lo pratica rimanga lo stesso di prima,anche se riesce a rimuoverne il ricordo per evitare che si trasformi in ossessione. Freud oggi parlerebbe di un nuovo complesso,poichè la coscienza soffocata continua a lavorare nell’inconscio,come fà patologicamente in tutti i complessi, condizionando gli autori della morte di un innocente. Esiste però il mezzo per guarire dal complesso: la confessione religiosa, unico modo per liberarsi dall’angoscia.Ringraziamo Gesù che l’ ha istituita,poichè,come in una seduta psicanalitica,oltre a dare il perdono libera la psiche.Chissà se Sigmund Freud ha tratto la sua teoria dalla confessione religiosa. Naturalmente il primo psicanalista è Gesù.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: