L’insospettabile effetto del piatto rosso sull’esito della nostra dieta

Il colore ha uno straordinario potere di influenzare le nostre esperienze, il nostro umore, la nostra capacità e modo di pensare, di relazionarci con  gli altri, di agire… ossia la nostra vita.

Ammesso tutto ciò, è naturale che, tra i tanti aspetti e funzioni che contraddistinguono i colori, qualcuno si domandi se ci sia e, qualora esista, quale sia la tinta che ci può favorire e supportare quando siamo a dieta?

 

GLI EFFETTI DEL ROSSO

A detta di uno speciale studio compiuto all’Università di Basilea, in Svizzera, è il rosso.

Il risultato della ricerca è, quantomeno, sorprendente in quanto evidenzia, per la prima volta, che mangiamo di meno se lo spuntino ci viene servito su un piatto rosso, piuttosto che su uno blu o bianco.

Lo stesso ragionamento è valido ed applicabile anche nei confronti delle bibite.

L’ipotesi dei ricercatori è che il rosso possa aiutarci a perdere peso.

 

LE RICERCHE CONFERMANO IL POTERE DEL ROSSO

Un primo esperimento ha focalizzato l’attenzione sulle bibite. A 41 studenti è stata data da bere tanta acqua da dissetarli completamente.

In seguito, è stato domandato a loro di provare varie bevande dolci, servite in bicchieri di plastica con un’etichetta rossa o blu.

Chi aveva il bicchiere rosso ha bevuto circa il 40% in meno rispetto a chi ha scelto il blu. Ciononostante, il colore non ha avuto nessun effetto sulla percezione della bontà della bevanda.

In un secondo test, gli studiosi hanno voluto capire se il rosso abbia un effetto analogo anche si consumi di cibo, in particolare, di spuntini.

109 persone sono state invitate a compilare un  questionario e, nel frattempo, è stato offerto a loro un piatto – rosso, blu o bianco – con dieci ciambelle salate, che potevano mangiare a volontà.

Chi si è servito dal piatto rosso ha consumato poco più della metà rispetto a chi ha aveva stoviglie degli altri due colori.

Inoltre, di nuovo, la colorazione non ha avuto nessuna influenza sul giudizio per la qualità del prodotto.

 

CONCLUSIONI

Pare, dunque, che il rosso, spesso utilizzato per indicare una situazione di pericolo o un divieto, agisca come un segnale inibitorio nei confronti del consumo di bevande e cibi.

La frontiera che ha aperto la ricerca svizzera impone ulteriori indagini e riflessioni per comprendere se, utilizzando in modo mirato i colori, si possa sviluppare qualche innovativa strategia per favorire chi si trova a dieta.

L’aspetto curioso di tutto ciò è che il rosso, insieme al giallo, è, spesso, il colore più utilizzato non solo dalle catene di super/ipermercati, ma anche dai fast food…. ossia chi dovrebbe, invece, incentivare il consumo di cibi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: