Archivio per Gandhi

LA VITA SULLA TERRA E’ SOLO UNA BOLLA DI SAPONE (Gandhi)

Posted in Pensieri sulla Felicità with tags , , , , , , , on 10 agosto 2010 by Ada Cattaneo

Una bolla di sapone è quanto di più fragile, magico, incantevole esista sulla terra.

Una sottilissmia pellicola di acqua che galleggia soavemente nell’aria prendendo le iridescenze della luce.

 

Gonfia di emozioni, di sensazioni, di pensieri, di sogni e valori, la nostra bolla di sapone è, comunque, qualcosa di perfetto, come tutte le sfere.

Perfetta perchè è un Continua a leggere

Il mistero dello yogi 80enne che non mangia da 70 anni

Posted in Olismo with tags , , , , , on 8 maggio 2010 by Ada Cattaneo

Nella grande rivalutazione del soma, da parte del trend al Wellthiness, rientra anche una particolare attenzione a tutti i fenomeni legati al corpo, alla corporeità, per cercare di spiegarne gli affascinanti e misteriosi segreti.

Un team di medici militari ha studiato, in India, per conto dell’esercito nazionale, un 83enne che sostiene di non mangiare né bere da 70 anni.

Lo yogi, Prahlad Jani, capelli lunghi e barba, è stato Continua a leggere

VIVI COME SE DOVESSI MORIRE DOMANI. IMPARA COME SE DOVESSI VIVERE PER SEMPRE (Gandhi)

Posted in Pensieri sulla Salvezza with tags , , , , , on 6 maggio 2010 by Ada Cattaneo

Vivere come se fosse l’ultimo giorno è essere consapevoli della propria condizione fisica di creature, finite, mortali,  limitate, periture.  

Gandhi, come Cristo, i più grandi uomini, i più saggi profeti, ci ammonisce di vegliare, di essere sempre pronti perchè non sapremo quando verrà la nostra ora.

Il loro appello è a non Continua a leggere

IL MESTIERE, L’ARTE, LA SALUTE E L’EDUCAZIONE DOVREBBERO TUTTI INTEGRARSI IN UN UNICO INSIEME (Mahatma Gandhi)

Posted in Pensieri sulla Salute with tags , , , , , , , on 23 aprile 2010 by Ada Cattaneo

Quando pensiamo a noi stessi non riusciamo a vederci come frazionati, come se fossimo un’accozzaglia di mani,  piedi, occhi, sentimenti, pensieri, passioni, sogni…

Non riusciamo a vederci come una realtà frantumata, segmentata perchè Continua a leggere