Archivio per Giappone

Bacio alla francese via web? La novità giapponese

Posted in Prodotti with tags , , , , , , , on 6 maggio 2011 by Ada Cattaneo

Uno dei maggiori handicap dell’interazione interpersonale online è la mancanza di un’esperienza multisensoriale.

Malgrado possiamo vedere e sentire i nostri interlocutori, non possiamo, almeno sino ad ora, né toccarli né sentirne il profumo.

Si tratta, dunque, di un’ Continua a leggere

Annunci

Vita da superstiti. Il sole dell’impegno e della con-passione, risorge in Giappone

Posted in TVS glob with tags , , , , , , , , , , , , , , , , on 24 marzo 2011 by Ada Cattaneo

Prima dell’11 marzo, i giapponesi erano la popolazione asiatica più occidentalizzata. Anzi, per alcuni, ancora più occidentale di molti di noi.

Stacanovisti e drogati del lavoro agli eccessi, stressati, individualisti, avanzatissimi tecnologicamente, in vetta ad ogni classifica economico-finanziaria, erano il faro che indicava una via verso un futuro da raggiungere con il vento in poppa. Per certi versi, sembravano essersi quasi scordati del loro passato, delle loro origini.

Ma è proprio nei momenti più drammatici, i peggiori che si rivela chi è veramente l’uomo.

Ed i giapponesi, come abbiamo ormai tutti imparato, sono più che mai Continua a leggere

Giappone: “Non c’è tempo per essere pessimisti”

Posted in TVS glob with tags , , , , , , , , on 20 marzo 2011 by Ada Cattaneo

“Non c’è tempo per essere pessimisti”: le parole del premier giapponese, Naoto Kan, racchiudono tutto lo spirito giapponese senza bisogno di nessun commento.

“Dopo la II Guerra Mondiale abbiamo avuto una miracolosa crescita economica grazie agli sforzi del popolo giapponese e questo è stato il modo in cui il Giappone è stato costruito…”

“Ricostruiremo il Paese dalle rovine. E io, come cittadino lavorerà duro”

Di fatto il Giappone Continua a leggere

Davanti al terremoto, allo tsunami e la furia degli elementi, la calma dei giapponesi

Posted in TVS glob with tags , , , , , , , , , , , , , , on 15 marzo 2011 by Ada Cattaneo

Giappone: una serafica e dignitosa calma umana contro la devastante furia della natura.

Venerdì 11 marzo 2011 la terra si squarcia, sotto un terremoto di magnitudo 8.9, è devastata da uno tsunami con onde che viaggiano a 500 miglia all’ora.

Red alert: Flames engulf homes that were hit with the full force of the tsunami in the Miyagi region of north eastern Japan

Il terrore non finisce qui: prosegue con più di 150 scosse di assestamento di magnitudo 6.2. Il bilancio finale delle vittime è stimato per più di 10.000. 

La sequenza di immagini  è, quantomeno, scioccante.

Gone: The same scene just moments later shows how the entire residential area of dozens of homes is completely obliterated by the unforgiving waters which swept away anything in their path

La natura ostenta tutta la sua immensa potenza. La sua indomabile forza. E la scaglia contro l’uomo, le sue opere, il suo desiderio di vivere, di essere felice.

Caved in: In the aftermath of the biggest earthquake in Japan's history, workers survey the huge hole in the middle of a road in Satte

Tsunami swirls near a port in Oarai, Ibaraki Prefecture

A rendere ancora peggiore lo scenario è il pericolo, il terrore che alla micidiale potenza naturale si assommi una catastrofe nucleare. Una minaccia che alcuni stimano ancora peggiore dell’ombra di morte esalata da Chernobil.

Aftermath: Clouds of grey smoke billow out of an oil refinery, and an inferno burns at its centre, in Chiba following the earthquake

Ma c’è anche un’altra realtà, una realtà umana. Un prodigioso insegnamento di Wellthiness che i giapponesi stanno mettendo davanti agli occhi del mondo.

Cold: Elderly women who are likely to have expereinced a numbe rof earthquakes in their lifetime sit on the street as they take the most recent disaster which is one of the worst in recent history

Molti di noi sono cresciuti guardando cartoon giapponesi, altri leggendo manga, altri praticando arti marziali o fantasticando, affascinati dal mondo dei samurai o delle geishe, altri guidando auto, ascoltano “sony” (che da marca è diventato un nome di prodotto) o usano sofisticate tecnologie  del Sol Levante, altri ancora sono sedotti dalle filosofie zen, adorano il sushi o guardano film nipponici…

Eppure davanti all’immane tragedia ed ai comportamenti del popolo orientale con la cultura più occidentale, saggiamente miscelata con l’antico spirito dei grandi eroi del passato, non possiamo che rimanere attoniti, allibiti, ammirati, stupefatti… ricevendo un insegnamento esemplare.  

Per spiegare Continua a leggere

L’eroe dei manga Tiger Mask scatena un’ondata di carità in Giappone

Posted in Eroi della Nuova Era, TVS glob with tags , , , , , , , on 20 gennaio 2011 by Ada Cattaneo
Il Giappone è affascinato dal misterioso ritorno di un eroe dei fumetti manga degli anni 1960, che ha scatenato un’ondata nazionale di filantropia con donatori anonimi che si prodigano per i bambini meno fortunati.
 
Dal giorno di Natale è iniziato il curioso fenomeno in un centro sociale nei pressi di Tokyo dove sono accolti dei bambini.
Qui sono stati recapitati molti doni accompagnati da una curiosa nota che li attribuiva a “Naoto Date”, l’alter ego del personaggio wrestling “Tiger Mask”.
La notizia si è immediatamente diffusa ed il fatto ha toccato una corda molto sensibile dei giapponesi che ricordano con molto affetto Tiger Mask, il personaggio dei fumetti, a sua volta orfano, divenuto un combattente, che ha aiutato altri bambini orfani e che ha suscitato più di 30 atti di generosità.
Borse di regali, che spaziano dalle cartelle di cuoio per i bambini alla cancelleria, dai giocattoli con piccoli robot, a cibo e denaro, sono stati tutti lasciati da persone anonime a ricoveri, orfanotrofi e centri per disabili.
In un caso, una busta con 100.000 yen ($ 1.200) è stata data in un negozio che vende articoli per la scuola, con una nota: “Sono un copycat penso che di Tiger Mask ce ne siano ovunque in tutto il Paese, vi prego di utilizzare questi soldi per i bambini”
Il ministro giapponese della Salute, del Lavoro e del Welfare, Ritsuo Hosokawa si è dichiarato “profondamente commosso” da dal profluvio di atti di carità che stanno costellando il Paese. Intanto le stazioni televisive e la stampa stanno dando molta visibilità alle ultime apparizioni di Tiger Mask.
La storia del fumetto originale nasce negli anni 1960, con una serie di manga seguiti da uno spettacolo in  TV.
Naoto Date, il protagonista, è cresciuto in un orfanotrofio ed è stato inizialmente assunto da un sindacato malvagio cattivo di lottatori.
Nella storia Date decide comunque di aiutare gli altri orfani, invece, indossa una maschera di una tigre – un tributo pro-wrestling in Giappone – e combatte i cattivi donando i premi in denaro vinti in favore dei bambini.
Yoichi Miyata, un dirigente trentottenne, presso il negozio prefettura di Iwate, che ha ricevuto il dono in denaro 100.000 yen, ha dichiarato: “Naoto Date è un’icona, l’eroe per antonomasia  dei bambini. Molti di noi, quando lo vedono, ritornano bambini”.

Il rumore rosa di Mozart addolcisce e rende più gustosi i prodotti giapponesi

Posted in Polisensorialità with tags , , , , , on 7 dicembre 2010 by Ada Cattaneo
Il fascino delle sinfonie di Mozart sulla nostra sensibilità e sulle piante è nota, da lungo tempo, e ce ne siamo già occupati anche in passato, ma quali sono gli ultimi aggiornamenti a riguardo? Che effetto ha sulla frutta e sulla verdura?
Nel mese di luglio, l’azienda Toyoka Chuo Seika, che ha base nella Prefettura di Hyogo, ha spedito il suo primo stock di “Banane Mozart” ai supermercati della zona.
Le banane sono state Continua a leggere

Distributori automatici di banane fresche e che leggono il pensiero, in Giappone

Posted in Prodotti with tags , , , , , , , , , , on 29 settembre 2010 by Ada Cattaneo
In Giappone ci sono cinque milioni di distributori automatici che vendono ombrelli , fiori, cibi già cotti, sciroppi per la tosse fino a regalare bevande fresche dopo i terremoti e provano, persino, a leggere la mente delle persone.

Sparsi in tutto il Paese, i negozi automatizzati sono Continua a leggere