Archivio per materialismo

Solo il 15% vuole vivere per sempre. La morte non è più un tabù?

Posted in SR Salvezza with tags , , , , , , , , , , , , , , , on 20 maggio 2011 by Ada Cattaneo

I profondi cambiamenti della società, della cultura, delle dell’alimentazione e della medicina, degli stili di vita e delle tecnologie, hanno portato ad un progressivo allungamento della vita. Se è vero che l’uomo per sua natura ambisce all’immortalità, talvolta in senso fisico (di qui la ricerca dell’elisir di lunga vita, di prodotti dell’eterna giovinezza o il curioso fenomeno della crioconservazione) tal altra in senso ultra-fisico (con la fama, la discendenza, le gesta eroiche, la religione…), ci sono però, nella cultura di ogni tempo e luogo, seri moniti sulle conseguenze dell’immortalità (specie se intesa in senso fisico e non correlata all’eterna giovinezza, Swift, con i suoi Struldbrugs, relitti umani costretti a vivere per sempre senza smettere di invecchiare, docet).

 

Se a ciò si aggiunge il tabù della morte alimentato e drammatizzato da una società, a lungo materialistica e che ha cercato di esorcizzare la morte stessa fingendo che non esista piuttosto che di farsene una ragione, lo scenario si rivela in tutta la sua complessità.

Ma nuove evidenze testimoniano che qualcosa sta, più o meno lentamente, cambiando anche in questo aspetto della vita umana: il rapporto con la morte.

Una recente ricerca ha scoperto che solo il 15% Continua a leggere

Annunci

LASCIO AI LETTORI DI DECIDERE SE LA COERCIZIONE ALLA FELICITA’ NELLA FORMA PRATICATA NELLA NOSTRA SOCIETA’ DEI CONSUMATORI LIQUIDO-MODERNA, RENDA FELICE CHI CI E’ COSTRETTO (Zigmunt Bauman)

Posted in Pensieri sulla Felicità with tags , , , , , on 22 luglio 2010 by Ada Cattaneo

Il mondo generato dal “progetto moderno”, secondo Bauman, ipotizza l’imposizione agli uomini di dover essere felici.

La coercizione alla felicità è, in sé un paradosso.

La felicità è, per sé, un’esperienza Continua a leggere

CI VUOLE PIU’ CORAGGIO PER SOFFRIRE CHE PER AGIRE (Soren Kierkegaard)

Posted in Pensieri sul Benessere with tags , , , , , , , , , , , , , , on 27 giugno 2010 by Ada Cattaneo

La logica di una società impostata sulla competizione, il  successo, l’arrivismo, il guadagno, la soddisfazione, l’edonismo vuole che il coraggio si misuri in termini di capacità di raggiungere i propri obiettivi economici, professionali, politici, economici, di piacere.

Coraggio, nell’epoca che ci stiamo lasciando alle spalle, era compiere investimenti spericolati in borsa sperando di guadagnare fortune, o mettersi alla prova cercando di superare i propri limiti fisici cimentandosi in sport estremi, di invischiarsi in Continua a leggere

NON C’E’ RICCHEZZA MIGLIORE DELLA SALUTE DEL CORPO. E NON C’E’ CONTENTEZZA AL DI SOPRA DELLA GIOIA DEL CUORE (Siracide)

Posted in Pensieri sul Benessere, Wellness with tags , , , , , , , , , , , on 13 marzo 2010 by Ada Cattaneo

Nella società dell’immagine, dell’apprire, del ben-avere, del salutismo, la ricerca dell’esteriorità, della forma fisica, della salute, dell’efficienza psico-somatica sono un valore Assoluto. Sono un fine, anzi, Il Fine. Talvolta, rischiano persino di divenire La fine.

 

Nell’era che incomincia a baluginare all’orizzonte, sotto il sole del Wellthiness, come viene visto il corpo? E la sua salute? E che rapporto hanno con la Felicità?

Per cercare di capirlo non Continua a leggere