Archivio per morte

LA MORTE NON E’ NIENTE. Sant’Agostino ed il mistero del trapasso

Posted in Pensieri sulla Salvezza with tags , , , , , , , on 2 novembre 2011 by Ada Cattaneo

Chi non ha provato il lancinante e struggente dolore di perdere uno o più dei propri cari?

Improvvisamente ti senti solo, spiazzato, quasi tradito.

Isolato nel deserto del tuo dolore.

Troppo solo per Continua a leggere

Sii affamato e sii folle: devi trovare quello che ami. Steve Jobs

Posted in TVS glob with tags , , , , , , , on 6 ottobre 2011 by Ada Cattaneo

Sono ormai stati scritti fiumi di parole per commemorare la scomparsa di Steve Jobs, l’imprenditore lungimirante, l’inventore geniale, l’uomo che ha rivoluzionato l’industria dell’high tech ed ha dettato uno stile di vita, dividendo il mondo tra chi usa Apple e chi no.

Il papà dell’Ipode, dell’Iphone, dell’Ipad, è scomparso ieri dopo una lunga e sofferta lotta contro il tumore ed un prapianto di fegato.

Per ricordarlo, il modo più consono mi sembra l’idea di lasciare la parola proprio a lui stesso, riportando il celebre discorso che ha tenuto il 14 giugno 2005 alla Stanford University.

Sono onorato di essere con voi oggi, per la vostra laurea in una delle migliori università del mondo.

Io non mi sono mai laureato.

Ad essere sincero, questa è la cosa più vicina ad una laurea, per me.

Oggi voglio raccontarvi tre storie che mi appartengono. Tutto qui. Niente di particolare. Solo tre storie.

La prima Continua a leggere

Joy Tomkins: la gioia di vivere e morire tatuata sul copro

Posted in SR Felicità with tags , , , , , , , , on 24 settembre 2011 by Ada Cattaneo

Il grande dibattito globale sul testamento biologico e sulla necessità di rispettare le volontà del paziente in merito alle pratiche spesso non correttamente definite come “accanimento terapeutico” è una questione ancora lungi dall’essere risolta.

Così, nel tentativo di garantirsi che Continua a leggere

Mark Mitchell: il coraggio di far ridere chi lo sta lasciando

Posted in Eroi della Nuova Era with tags , , , , , , , on 30 agosto 2011 by Ada Cattaneo

Ci sono alcuni momenti nella vita che può essere estremamente difficile ridere o sorridere, eppure il loro potere magico è l’unica, la migliore e la più giusta soluzione per affrontare le difficoltà, le ansie, le angosce, i drammi che ci struggono e per infondere in chi ci ama un’aurea di serenità, di pace, di speranza…

La storia di oggi è un grande insegnamento che ci mostra proprio l’ineffabile e straordinaria forza di chi, anche nelle circostanze peggiori riesce a rialzare la testa sfidandole con il sorriso sulle labbra. 

Mark Mitchell è un uomo di mezza età che vive in California.

Un giorno, a suo padre viene diagnosticato un tumore maligno e si sente dire, da lui: “Goditi la vita. Io me ne sto andando”.

Pensiamo che cosa significa ascoltare da una persona amata una frase del genere. Tristezza, disperazione, angoscia, un devastante senso di impotenza che ci Continua a leggere

Omaya Sanchez, simbolo dell’amore per la vita che fa scegliere la morte

Posted in Eroi della Nuova Era with tags , , , , , , , , , on 17 giugno 2011 by Ada Cattaneo

Oggi siamo spesso più portati a pensare agli eroi o i supereroi come persone che compiono imprese straordinarie per salvare la vita degli altri o, magari anche, per superare le difficoltà che la propria esistenza, il proprio destino o, semplicemente, il caso mette davanti a loro.

Nell’antichità, la maggior parte degli eroi si distingueva proprio per sacrificarsi, affrontando la morte, per il prossimo, per un ideale, per la fede. In sostanza, per semplificare, il mondo degli eroi era diviso a metà: da una parte chi diventava un modello di vita, dedicandosi a qualcuno o a qualche cosa, i santi; dall’altro, chi, invece, diventava un esempio da seguire, proprio rinunciando alla vita stessa, i martiri.

Oggi c’è ancora spazio per questo secondo tipo di eroi? O sono, semplicemente, passati di “moda”?

Ossia, partendo al contrario, una persona, una ragazzina che preferisce rinunciare a vivere piuttosto che diventare un problema per la sua famiglia, è un eroe?

La storia di Omayra Sanchez potrebbe sembrare Continua a leggere

Solo il 15% vuole vivere per sempre. La morte non è più un tabù?

Posted in SR Salvezza with tags , , , , , , , , , , , , , , , on 20 maggio 2011 by Ada Cattaneo

I profondi cambiamenti della società, della cultura, delle dell’alimentazione e della medicina, degli stili di vita e delle tecnologie, hanno portato ad un progressivo allungamento della vita. Se è vero che l’uomo per sua natura ambisce all’immortalità, talvolta in senso fisico (di qui la ricerca dell’elisir di lunga vita, di prodotti dell’eterna giovinezza o il curioso fenomeno della crioconservazione) tal altra in senso ultra-fisico (con la fama, la discendenza, le gesta eroiche, la religione…), ci sono però, nella cultura di ogni tempo e luogo, seri moniti sulle conseguenze dell’immortalità (specie se intesa in senso fisico e non correlata all’eterna giovinezza, Swift, con i suoi Struldbrugs, relitti umani costretti a vivere per sempre senza smettere di invecchiare, docet).

 

Se a ciò si aggiunge il tabù della morte alimentato e drammatizzato da una società, a lungo materialistica e che ha cercato di esorcizzare la morte stessa fingendo che non esista piuttosto che di farsene una ragione, lo scenario si rivela in tutta la sua complessità.

Ma nuove evidenze testimoniano che qualcosa sta, più o meno lentamente, cambiando anche in questo aspetto della vita umana: il rapporto con la morte.

Una recente ricerca ha scoperto che solo il 15% Continua a leggere

Colton, davanti alla falce per peritonite: il Paradiso è reale.

Posted in Eroi della Nuova Era, TVS glob with tags , , , , , , , , , , , on 27 marzo 2011 by Ada Cattaneo

Un bambino di undici anni di nome Colton Burpo, sostiene di essere stato in Paradiso, quando ne aveva solo quattro.

 

La vicenda del piccolo statunitense si distingue dai molti altri casi di esperienze pre-morte, di recente analizzate con molta cura anche dalla scienza ufficiale: un fatto che incuriosendo, studiosi e non, di tutto il mondo.

La storia incomincia poco prima che Continua a leggere