Archivio per natura

Samhain e il capodanno nel modo degli antichi Celti

Posted in Uncategorized with tags , , , , , , , , , , , , on 29 ottobre 2011 by Ada Cattaneo

Quali sono le origini del capodanno celtico? Come era vissuto dagli antichi Celti?

La festa Smhain (capodanno), insieme a Beltaine (primavera) è la ricorrenza più importante del Calendario Celtico.

capodanno celtico milano halloween 2011

Durante queste due date, i popoli celtici, dall’antichità, ritengono che le porte del annwn (il regno degli spiriti) e del sidhe (il regno delle fate) siano aperte.

Samhain è, Continua a leggere

Annunci

Chi ha un orticello o un giardino urbano è più felice, socievole e sano

Posted in SR Salute with tags , , , , , , , , , , on 24 giugno 2011 by Ada Cattaneo

Ricordate quanto era divertente fare torte di fango da bambini, mettere le mani nella terra, buttarsi sulle balle di fieno o respirare il polline di un fiore profumato, o, semplicemente, abbracciare una pianta?

La maggior parte dei ragazzi cresciuti in città fino ad oggi, si tratta di esperienze delle quali possono, al massimo, avere sentito parlare, ma che son fuori dalla loro portata.

In non poche ricerche mi è capitato di verificare che i bambini cittadini hanno, spesso, una visione distorta della natura (quando ne hanno una) e non hanno mai provato una serie di piaceri generati proprio dal contatto diretto con la natura stessa.

Nel migliore dei casi identificano la Natura con uno dei parchi urbani. Constatato che le città italiane ne sono molto carenti, il risultato è che un’intera generazione, si è allontanata dalla natura e, perciò, da un lato, ne ha perso il rispetto, dall’altro non è riuscita a colmare un simile vuoto con qualcosa di analogo. 

Gli ultimi studi internazionali, stanno, però, segnalando un drastico cambiamento di rotta, un forte controtrend.

Jill Litt, Continua a leggere

La questione del nucleare: il perchè del consenso. E adesso?

Posted in TVS glob with tags , , , , , , , , on 14 giugno 2011 by Ada Cattaneo

Il deterrente di Fukushima, l’effetto band-wagon (trascinamento) della Germania, un referendum che già nel 1987  aveva visto gli italiani dire un deciso no al nucleare sono sufficienti per spiegare perchè domenica e lunedì tanti hanno ribadito il loro no alle centrali?

La risposta è negativa. Si tratta di con-cause, il vero motivo è molto più profondo: è l’effetto della nascita di una nuova civiltà, di una nuova via, di nuovi valori, della Società Multisensibile.

Il fatto che il 54,79 percento degli italiani si Continua a leggere

La sensibilità ambientale: cardine della nuova società multi-sensibile

Posted in TVS glob with tags , , , , , , , , , , on 13 giugno 2011 by Ada Cattaneo

Il grande cambiamento si è concluso ed è iniziata una nuova era con valori specifici che si vanno ad aggiungere ai molti principi ormai entrati nel DNA umano.

 

E se è vero che tra i grandi capisaldi etico-morali dell’epoca appena germogliata, appena inaugurata, c’è il wellthiness, altrettanto centrale è il posto occupato dalla sensibilità ambientale, come dimostro nel libro The origins of the multi-sensitivee society.

Così, mentre illustri studiosi si arrovellano per dimostrate la totale assenza di Continua a leggere

Pasquetta e tutti i lati positivi di una passeggiata nella natura

Posted in SR Benessere with tags , , , , , , , , , , , , , on 25 aprile 2011 by Ada Cattaneo

La tradizione vuole che, nel giorno dopo Pasqua, il Lunedì dell’Angelo ossia a Pasquetta, sia dedicato alle gite fuori-porta, alle grigliate, alle passeggiate in montagna… al contatto con la natura.

 

A tale proposito, una recente ricerca suggerisce tutti i vantaggi di godere il piacere di un contatto diretto con la natura.

In particolare, dimostra che una passeggiata nel verde, anche solo di un parco, non è solo un Continua a leggere

L’elfizzazione della società? Un fenomeno curioso

Posted in Curiosità with tags , , , , , , , , on 16 aprile 2011 by Ada Cattaneo

L’”elfizzazione” è un curioso fenomeno che si sta registrando, tra i giovani appassionati di sci-fi in Arizona.

Molti appartenenti alle ultime generazioni si stanno sottoponendo ad interventi di chirurgia estetica per avere le orecchie a punta come dei folletti, noncuranti che si tratti di una pratica irreversibile.

Con l’intervento, la cartilagine delle orecchie viene tagliata e modellata in modo tale da renderle a punta, prendendo ispirazione proprio dalla mitologia celtica.

Un artista di Body Modification, Steve Haworth di Phoenix, commenta il fatto notando che un Continua a leggere

Davanti al terremoto, allo tsunami e la furia degli elementi, la calma dei giapponesi

Posted in TVS glob with tags , , , , , , , , , , , , , , on 15 marzo 2011 by Ada Cattaneo

Giappone: una serafica e dignitosa calma umana contro la devastante furia della natura.

Venerdì 11 marzo 2011 la terra si squarcia, sotto un terremoto di magnitudo 8.9, è devastata da uno tsunami con onde che viaggiano a 500 miglia all’ora.

Red alert: Flames engulf homes that were hit with the full force of the tsunami in the Miyagi region of north eastern Japan

Il terrore non finisce qui: prosegue con più di 150 scosse di assestamento di magnitudo 6.2. Il bilancio finale delle vittime è stimato per più di 10.000. 

La sequenza di immagini  è, quantomeno, scioccante.

Gone: The same scene just moments later shows how the entire residential area of dozens of homes is completely obliterated by the unforgiving waters which swept away anything in their path

La natura ostenta tutta la sua immensa potenza. La sua indomabile forza. E la scaglia contro l’uomo, le sue opere, il suo desiderio di vivere, di essere felice.

Caved in: In the aftermath of the biggest earthquake in Japan's history, workers survey the huge hole in the middle of a road in Satte

Tsunami swirls near a port in Oarai, Ibaraki Prefecture

A rendere ancora peggiore lo scenario è il pericolo, il terrore che alla micidiale potenza naturale si assommi una catastrofe nucleare. Una minaccia che alcuni stimano ancora peggiore dell’ombra di morte esalata da Chernobil.

Aftermath: Clouds of grey smoke billow out of an oil refinery, and an inferno burns at its centre, in Chiba following the earthquake

Ma c’è anche un’altra realtà, una realtà umana. Un prodigioso insegnamento di Wellthiness che i giapponesi stanno mettendo davanti agli occhi del mondo.

Cold: Elderly women who are likely to have expereinced a numbe rof earthquakes in their lifetime sit on the street as they take the most recent disaster which is one of the worst in recent history

Molti di noi sono cresciuti guardando cartoon giapponesi, altri leggendo manga, altri praticando arti marziali o fantasticando, affascinati dal mondo dei samurai o delle geishe, altri guidando auto, ascoltano “sony” (che da marca è diventato un nome di prodotto) o usano sofisticate tecnologie  del Sol Levante, altri ancora sono sedotti dalle filosofie zen, adorano il sushi o guardano film nipponici…

Eppure davanti all’immane tragedia ed ai comportamenti del popolo orientale con la cultura più occidentale, saggiamente miscelata con l’antico spirito dei grandi eroi del passato, non possiamo che rimanere attoniti, allibiti, ammirati, stupefatti… ricevendo un insegnamento esemplare.  

Per spiegare Continua a leggere