Archivio per Nostradamus

Le ultime parole dei grandi personaggi

Posted in Curiosità with tags , , , , , , , , , , , , , , , , , on 29 novembre 2011 by Ada Cattaneo

La morte è universale e permanente cessazione di tutte le funzioni del corpo. Tutti, indipendentemente da quando, siamo destinati a morire, che lo vogliamo o meno. Nessuno non può vivere, fisicamente, in eterno.

Le cause che possono porre fine alla nostra esistenza sono le più disparate: dalla malattia ad incidenti, da una rapina all’assunzione volontaria di una sostanza velenosa.
La tradizione vuole che, le ultime parole pronunciate dal moribondo, siano Continua a leggere

Annunci

Il numero 11 nella Kabala

Posted in Curiosità with tags , , , , , on 4 maggio 2011 by Ada Cattaneo

La fatidica data dell’11 di ogni mese, dopo:

  •  la terribile esperienza dell’11 settembre 2011,
  • l’attentato dell’11 marzo 2004 a Madrid,
  • per giungere fino all’11 marzo 20011 con il terremoto, lo tsunami ed il disastro nucleare in Giappone,
  • correlato, inoltre alla Supermoon Extreme,

pare stia assumendo, se non proprio nell’immaginario collettivo, almeno nel calendario dei catastrofisti toni apocalittici o inquietanti.

Ma quale significato ha l’11 nello studio dei numeri ed, in particolare nella millenaria tradizione della Kabala?

Nella Kabala il numero 11 ha il significato di “ Continua a leggere

Come proteggersi da un’apocalisse?

Posted in TVS glob with tags , , , , , , , , , , , , , , , , , on 20 aprile 2010 by Ada Cattaneo

Dai costanti moniti dei catastrofisti alle spettacolari catastrofi cinematografiche, da Nostradamus e varie profezie alla cronaca quotidiana con tanto di Vulcano Islandese e nuove tensioni in Medio Oriente, tutto “giustifica” l’innescarsi di un nuovo clima di tensione psicologica e di ansia da apocalisse.

Così, in US, dove le tensioni si trasformano subito in soldi tintinnanti, è stata rispolverata una vecchia idea dal periodo della Guerra Fredda, per offrire agli spauriti uomini una via di scampo ad un’eventuale catastrofe imminente.

Così un businessman americano ha riesumato l’idea del Continua a leggere