Archivio per OMS

E.Coli: dalla cronaca alle raccomandazioni OMS… al Wellthiness

Posted in SR Salute with tags , , , , , , , , , , , , , , on 4 giugno 2011 by Ada Cattaneo

Una misteriosa epidemia di E.Coli sta sollevando serie preoccupazioni in Europa e nel mondo intero. Ma è davvero in pericolo in nostro Wellthiness?

CHE COSA È L’ESCHERICHIA COLI?

L’Organizzazione Mondiale della Salute la presenta come:

un batterio che si trova comunemente nell’intestino degli esseri umani e altri animali a sangue caldo. Mentre la maggior parte dei suoi ceppi è innocua, altri possono causare gravi malattie a trasmissione alimentare. Di norma, l’infezione E. coli è trasmessa attraverso il consumo di acqua contaminata o alimenti, come i prodotti a base di carne poco cotta e latte crudo.

I sintomi della malattia comprendono: crampi addominali e diarrea, che può essere sanguinosa; possono, inoltre, presentarsi sintomi come febbre e vomito. La maggior parte dei pazienti guarisce entro 10 giorni, anche se in alcuni casi la malattia può, persino, diventare pericolosa per la vita

IL BILANCIO

Le fonti ufficiali dell’OMS tracciano Continua a leggere

Annunci

Il cellulare minaccia il Wellthiness? Fatti e retroscena della dichiarazione OMS

Posted in SR Salute with tags , , , , , , , , , , , , , , , on 3 giugno 2011 by Ada Cattaneo

Dopo anni di dibattiti e di risultati diversi, è stato compiuto un ulteriore passo avanti nella delicata questione degli effetti che potrebbero avere i telefoni cellulari sulla nostra salute e il nostro Wellthiness.

Il pericolo dei campi elettromagnetici è un tema molto discusso e di grande attualità ovunque, compreso all’Unione Europea, sollecitato, tra l’altro, anche da una serie di casi tra i quali si è, di recente, aggiunta anche la vicenda della donna britannica allergica all’elettromagnetismo. E, mentre i signori della telefonia, continuano a smentire ogni tipo di probabile influsso negativo sulla nostra salute, altri stanno cercando di approfondire la questione per tentare di risolvere l’amletico dubbio.

Gli esperti di cancro dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) hanno ufficialmente Continua a leggere

La paura di una contaminazione nucleare scatena il panico e l’allarme iodo

Posted in CoMedia with tags , , , , , , , , , , on 18 marzo 2011 by Ada Cattaneo

Le esplosioni, gli incendi ed i crolli parziali nella centrale di Fukushima hanno alimentato una crescente preoccupazione e paura per l’impatto che potrebbe avere sulla salute di tutti noi un’eventuale epilogo negativo delle disperate operazioni di contenimento di una catastrofe nucleare nel Giappone post-terremoto e tsunami.

Oltre che nello stesso Giappone, in molti altri paesi, con capofila la Corea, Hong Kong, le Filippine, le Hawaii e gli Stati Uniti si sta registrando un’immensa proliferazione di richieste di ioduro di potassio.

Nei soli USA le vendite di pillole di ioduro di potassio hanno già triplicato la media annuale, mentre in molti paesi di area pacifica le scorte sono già esaurite.

Nella corsa all’accaparramento, ci sono già anche i primi casi di speculazione con una confezione di 14 pillole mnessa all’asta su eBay con offerte che raggiungono fino a $ 540.

Per cercare di chiarire quale sia la reale situazione è dovuta intervenire direttamente l’Organizzazione Mondiale della Sanità con un comunicato che esorta alla calma.

La sua preoccupazione per la corsa all’acquisto di composti medicinali a base di iodio è accentuata dal Continua a leggere

Salute dei denti italiani? C’è poco da sorridere

Posted in SR Felicità with tags , , , , , , , , on 1 febbraio 2010 by Ada Cattaneo

90% degli italiani è colpito da carie (nei paesi sviluppati l’80%), con più del 20% dei bambini di 4 anni  e il 44% dei dodicenni, il 60% dalla patologia paradontale (gengiviti, paradontiti, patologie legate allo stile di vita), il 4% di tutti i tumori maligni nell’uomo e l’1% nella donna sono al cavo orale: c’è poco da sorridere.

Se ci sorprendiamo che negli anni ’80 l’uso del dentifricio e dello spazzolino, soprattutto nella popolazione maschile, era Continua a leggere