Archivio per ottimismo

Un antidoto contro la legge di Murphy

Posted in Uncategorized with tags , , , , , , on 30 gennaio 2012 by Ada Cattaneo

“Se qualcosa può andare storto, lo farà” è la famosa legge di Murphy, un utile capro espiatorio al quale siamo soliti riferirci di per tentare di giustificare i nostri errori umani.

 Desktop Wallpaper · Gallery · Humor<br /> Murphy's Law

Accanto a questa, sono stati stilati anche nove corollari che recitano:

  1. Niente è facile come sembra e tutto richiede più tempo di quanto si pensi;
  2. Se c’è Continua a leggere
Annunci

Roberto Bruzzone si fa amputare una gamba perchè non vuole camminare, ma correre incontro alla vita.

Posted in Curiosità with tags , , , , , , , , , , , on 27 luglio 2011 by Ada Cattaneo

Roberto Bruzzone, l’“atleta con la gamba in spalla” come gli piace definirsi, a causa di un terribile incidente in moto, vede cambiare completamente la sua esistenza.

Roberto è un eroe che ha deciso di privarsi di una parte del corpo per sentirsi una persona completa, un vero e proprio In-divisuus.

Non importa ciò che il destino gli riserva, continua ad affrontare tutto, con un sorriso meraviglioso ed una grande forza. Questa è la storia della sua sfida, della guerra che ha vinto contro tutto.

Dopo una giornata in moto con gli amici, Roberto sta Continua a leggere

La buona o la cattiva sorte dipendono dal fatto che ci siamo lavati le mani?

Posted in SR Felicità with tags , , , , , , , , on 25 luglio 2011 by Ada Cattaneo

Dopo avere a lungo riflettuto insieme su come influiscono sulla nostra vita il caso  ed il destino (le foglie del destino) vedendo che in entrambe le circostanze non possiamo cancellare in modo totale il libero arbitrio, cerchiamo di capire quali sono le novità nell’ambito di un altro argomento molto intrigante: la fortuna.

Una vecchia locuzione latina diceva Faber est suae quisque fortunae, “Ciascuno è artefice della propria sorte”. Malgrado le circostanze, le casualità, anche noi stessi apportiamo un grande contributo alle nostre fortune o sfortune, che ce ne rendiamo conto o no.

Anche il nostro modo di porci davanti alla vita, il nostro atteggiamento positivo o negativo, attivo o passivo influiscono sugli esiti di quanto ci accade. 

Inoltre, secondo una nuova ricerca pubblicata sul Journal of Experimental Psychology, siamo propensi a crede che la buona e la cattiva fortuna possano essere lavate via.

Gli autori dello studio (Rami Zwick, dell’Università della California, Alison Xu Jing dell’Università di Toronto, e Norbert Schwarz della University of Michigan) dimostrano che Continua a leggere

Mark Pollock: il cieco che cammina è paralizzato ma non cede al destino

Posted in Eroi della Nuova Era, TVS glob with tags , , , , , , , , , , , , on 16 giugno 2011 by Ada Cattaneo

Vedere il bicchiere mezzo pieno è il modo più semplice per essere ottimisti… un’impresa per molti difficile o, persino impossibile.

Ma c’è qualcuno che è riuscito a vedere quella metà del bicchiere piena anche se è un non vedente.

Che cosa succede, però, ad un eroe senza vista che, improvvisamente, dopo avere superato tutti i limiti propri delle persone portatrici di handicap come lui e delle persone normodotate, dopo avere compiuto imprese straordinarie che hanno sorpreso il mondo, scopre di essere cieco ed immobilizzato in un letto di ospedale?

Per un eroe del genere anche solo qualche goccia di speranza è equivalente a un bicchiere colmo.

Mark Pollock è noto per essere diventato, nel 2008, il primo uomo cieco a Continua a leggere

La bellissima Aimee Mullins: modella ed atleta… senza gambe

Posted in Eroi della Nuova Era, TVS glob with tags , , , , , , , , , , , on 7 aprile 2011 by Ada Cattaneo

Ci sono persone eccezionali, uomini e donne che vivono una “normalità” molto più vera ed intense di tanti che li definirebbero “anormali”.

Atleta, attrice, attivista: di sicuro una donna impegnata su tanti fronti non è semplicemente “normale”.

“Deve avere una marcia in più, una forza extra-ordinaria”, è il primo pensiero che balza alla mente.

“Una forza che le consente di essere al di sopra di molte altre donne appagate o rassegnate alla grigia routine quotidiana.

Ma che cosa succede quando scopriamo che la donna in questione è anche una modella?

“Di sicuro deve essere molto bella, con un fisico perfetto, ineccepibile”, è la risposta più immediata.

Se, poi, guardiamo ai canoni di bellezza proposti dali stilisti e le passerelle, la fantasia vola subito alle immagini di una donna magra (se non magrissima), slanciata, con gambe con lunghissime mozzafiato…

Che cosa ne è, dunque, di tutto il nostro vagheggiare se la donna, in questione, è un’atleta, un’attrice, un’attivista e una modella, invero, priva degli altri inferiori?

Si tratta di Aimee Mullins, una bellissima e coraggiosa donna che, nonostante abbia subito l’amputazione di entrambe le gambe, non Continua a leggere

Per essere più ottimisti, basta dormire meno?!

Posted in SR Felicità with tags , , , , , , , , , , on 10 marzo 2011 by Ada Cattaneo

Ottimismo: è una questione di geni, di disposizioni, di inclinazioni, di ormoni, di cultura, di sensibilità, di prospettiva?

 Può darsi ma c’è anche chi, più semplicemente, sostiene che il nostro livello di ottimismo dipende da quanto dormiamo e riposiamo di notte.

Quando non dormiamo a sufficienza, tendiamo a prendere delle decisioni un troppo ottimiste e possiamo essere più inclini a lasciarci trascinare nel gioco d’azzardo anche nel più rischioso.

A sostenerlo è uno studio, pubblicato sulla rivista Neuroscience, che fornisce la prova scientifica di ciò che i manager dei casinò sanno da tempo ossia Continua a leggere

Piccola, fragile Katy: 200 fratture ossee di un grande esempio

Posted in SR Felicità with tags , , , , , , , , , on 3 marzo 2011 by Ada Cattaneo

Il nostro modo di essere al mondo, di pensare alla vita, di relazionarci con gli altri, non di rado dipende dalla specifica prospettiva con la quale guardiamo a noi stessi ed a quanto ci accade.

Così, finisce che ci lasciamo trascinare dagli aspetti più negativi e disimpariamo ad apprezzare i positivi. La nostra presunta normalità diventa un ostacolo, un problema e non risuciamo più a gustare il nostro Wellthiness.

Ma ci sono persone speciali che testimoniano con la loro stessa vita che ci può essere un modo diverso di rapportarci a noi stessi, al nostro piccolo mondo, al mondo.

Perone capaci di superare le loro reali difficoltà nel nome dell’amore, della carità, della dedizione agli altri, dell’empatia.

Ha 47 anni ed è alta solo 66 cm. Si muove su una sedia a rotelle, ha bisogno di costanti cure giornaliere e si serve di un apposito strumento per respirare durante la notte.

Con tutto ciò, Katy, di Weston Coyney, non si auto-compatisce, anzi, dà a tutti noi un chiaro esempio di come prendere la vita con Wellthiness pensando anche agli altri.

Invero Continua a leggere