Archivio per Wellthiness

Gli effetti dell’11 settembre sul Wellthiness

Posted in SR Salute with tags , , , , , , , on 3 settembre 2011 by Ada Cattaneo

Nelle ore, nelle settimane e nei mesi dopo l’11 settembre, molti studiosi si sono dedicati ad analizzare gli effetti sulla salute e sulla psiche della gente causati dagli attacchi terroristici agli US.

A pochi giorni dalla tragica ricorrenza vediamo insieme alcuni dei risultati del loro lavoro e, quindi, come il Wellthiness ha risentito dei disastrosi fatti.

1- RICORDI PIU’ INDELEBILI?

Subito Continua a leggere

Solitudine: alcune sfaccettature e significati

Posted in SR Felicità with tags , , , , , , on 1 settembre 2011 by Ada Cattaneo

“Dagli uomini”, disse il Piccolo Principe, “coltivano cinquemila rose nello stesso giardino… e non trovano quello che cercano” “E tuttavia quello che cercano potrebbe essere trovato in una sola rosa o in un po’ d’acqua”… “Ma gli occhi sono ciechi. Bisogna cercare col cuore “

Analizzando i dati sulle key word di chi ha visitato il blog, dalle origini ad oggi, ritengo un dato molto significativo il fatto che al terzo posto si collochi la parola “solitudine”.

Dell’argomento abbiamo riflettuto insieme a più riprese, affrontandolo sotto vari aspetti, qui vorrei proporvi altri spunti tratti da una serie di studi pubblicati di recente.

La frase tratta dal Piccolo Principe riassume Continua a leggere

La scienza spiega perchè il mese di nacita è la chiave della nostra longevità e salute

Posted in SR Salute with tags , , , , , , , , , , , , , , , , , on 11 giugno 2011 by Ada Cattaneo

Nella maggior parte delle culture e delle epoche storiche, abbiamo cercato una relazione tra la nostra data di nascita e il mese, il giorno, l’anno, l’ora, la posizione degli astri,… nella quale siamo venuti al mondo.

È abbastanza naturale perché, in quanto esseri immersi nel tempo e nello spazio, siamo portati a cercare o dare un senso alla nostra esistenza ed alle sue specifiche coordinate.

E, proprio nel tentativo di trovare una risposta, abbiamo creato dagli oroscopi ai temi natali (il tema natale è la raccolta dei nostri avvenimenti, passati, presenti e futuri rappresentata dal grafico delle stelle del cielo al momento della nostra nascita. Per realizzare un  tema natale occorrono, dunque, la data, il luogo e l’ora di nascita), passando per gli oroscopi cinesi (che dicono di predire il sesso del bambino partendo dall’età della mamma e dal giorno del concepimento) e molti altri strumenti simili che, da sempre, la scienza ed il suo sapere positivo-razionale, non esita ad etichettare, con un certo disprezzo, come l’astrologia e tutto i saperi che ha definito “alternativi”…

Negli ultimi tempi, però, la scienza stessa sta Continua a leggere

Milagros: la bambina “sirena”, un miracolo di nome e di fatto

Posted in Eroi della Nuova Era, TVS glob with tags , , , , , , , , , , , , , , on 8 giugno 2011 by Ada Cattaneo

Nella mitologia e nella religione greco-romana le sirene erano esseri mostruosi, crudeli con mezzo corpo di uccello e mezzo di donna. Onniscienti, sono delle Arpie che, con il loro canto, ammaliano i marinai e li portano alla morte. Invero c’è anche un’altra tradizione che le vuole consolatrici degli esseri umani angosciati dal loro destino ed, in particolare, dalla morte.

È solo nel Medioevo, nell’VIII secolo, che vengono descritte come donne con la parte inferiore a forma di pesce.

Nell’immaginario collettivo, però, accanto ai miti ed alle credenze religiose, non mancano nemmeno le tradizioni che la legano alla magia, all’amore, al desiderio di immortalità da parte di un essere destinato a dissolversi in schiuma marina, secondo la celebre fiaba “la Sirenetta”di Hans Christian Andersen.

Ma c’è anche un’altra realtà, ben più reale e concreta, quindi più terribile e crudele, richiamata dalla figura delle Sirene.

Si tratta di una condizione molto rara, della quale si conoscono solo 300 casi dei quali tre sono sopravissuti dopo il parto, definita “sindrome di sirena” o “sirenomelia”.

A differenza di tutte le storie e le fantasie coltivate dai nostri antenati, qui si tratta di una situazione concreta, una rara malformazione per la quale un bambino nasce con gli arti inferiori attaccati ed i piedi disgiunti, il che lo rende simile proprio ad una sirena ittiforme.

Che cosa significa in termini di Wellthiness? Che succede quando una bambina nasce con il corpo “da sirena”?

In linea di principio, tralasciando la Continua a leggere

Huang Chuncai, non “uomo elefante” ma segno vivente della potenza dell’amore

Posted in Eroi della Nuova Era with tags , , , , , , , , , , , , , , , , , on 7 giugno 2011 by Ada Cattaneo

“I am the elephant man” con queste forti parole si presenta un giovane che ha attirato l’attenzione del mondo su sé per la terribile malattia, la neurofibromatosi, che gli deforma il volto in modo inverosimile.

Abbiamo già avuto modo di capire il significato di questa rara condizione con gli eroici esempi della ricerca di amore di  Pascal Coler e dell’amore negato dai genitori a Jono.

Malgrado Huang Chuncai usi per sé questo terribile appellativo, lo stesso con il quale è stato, per anni dileggiato, ha un animo fine ed un’infinita sensibilità. La sua storia è una storia di coraggio, di amore, di voglia di vivere, si speranza alimentata da chi gli sta accanto e gli dà la forza di continuare.

Che cosa vuole quando la tua bocca diventa semplicemente un buco? E non puoi più né parlare né mangiare? Quando il tuo volto ti copre gli occhi impedendoti di vedere? Quando il tumore ti invade, ti strazia il corpo e la mente? Quando l’unico futuro che ti si prospetta è di sapere se morirai domani o oggi? È questo il Wellthiness? È questo il benessere, la salute, la felicità che ogni creatura si merita per essere degna di chiamarsi tale?

Perché è possibile tutto ciò? Che senso ha vivere, continuare a soffrire?

Domande terribili che passano nella mente di chi non ha più una vita, di chi è prigioniero del suo corpo, ostaggio della sua malattia.

A questo punto c’è solo una cosa che può dare la forza di resistere, di andare avanti, di non gettare la spugna: il Continua a leggere

E.Coli: dalla cronaca alle raccomandazioni OMS… al Wellthiness

Posted in SR Salute with tags , , , , , , , , , , , , , , on 4 giugno 2011 by Ada Cattaneo

Una misteriosa epidemia di E.Coli sta sollevando serie preoccupazioni in Europa e nel mondo intero. Ma è davvero in pericolo in nostro Wellthiness?

CHE COSA È L’ESCHERICHIA COLI?

L’Organizzazione Mondiale della Salute la presenta come:

un batterio che si trova comunemente nell’intestino degli esseri umani e altri animali a sangue caldo. Mentre la maggior parte dei suoi ceppi è innocua, altri possono causare gravi malattie a trasmissione alimentare. Di norma, l’infezione E. coli è trasmessa attraverso il consumo di acqua contaminata o alimenti, come i prodotti a base di carne poco cotta e latte crudo.

I sintomi della malattia comprendono: crampi addominali e diarrea, che può essere sanguinosa; possono, inoltre, presentarsi sintomi come febbre e vomito. La maggior parte dei pazienti guarisce entro 10 giorni, anche se in alcuni casi la malattia può, persino, diventare pericolosa per la vita

IL BILANCIO

Le fonti ufficiali dell’OMS tracciano Continua a leggere

Placebo: non è più magia, anche la scienza e la medicina ufficiale se ne convincono sempre più

Posted in SR Salute with tags , , , , , , , , , on 19 maggio 2011 by Ada Cattaneo

Conosciuto da secoli ma di difficile interpretazione, l’effetto placebo è, in genere, sottostimato dalla medicina ufficiale, che, lo ha, a lungo declassato o, al massimo relegato nella categoria subalterna della medicina psicosomatica, se non, addirittura, disprezzato associandolo alla magica.

Nella Nuova Era, mentre è in corso un cambiamento epocale di pensiero, di valore, di logiche e si sta affermando sempre più il trend del Wellthiness, anche la medicina ufficiale sta, lentamente, ritornando sui suoi passi, ed un crescente numero di medici “ortodossi”, quindi non”alternativi”, inizia non solo a rivedere le precedenti opinioni sui placebo, ma anche ad utilizzarli in modo sistematico per la cura dei pazienti.

Ma che cosa è il placebo?

L’effetto placebo ha Continua a leggere